BENVENUTI!!!


Un grande benvenuto a tutti coloro che si troveranno a passare, anche solo per puro caso, sul nostro blog! Buon appetito! Stefano e Veronica

Orario

"La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella" Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825.

giovedì 26 aprile 2018

Casarecce con broccolo siciliano, carciofi e noci...



Prima che il periodo dei broccoli finisca del tutto e sulle nostre tavole arrivino gli ortaggi dell'estate...eccovi una ricetta che li ha come protagonisti insieme ai carciofi...una bontà di primo piatto...provare per credere! :)

Vi occorrono...
1 broccolo siciliano
1/2 carciofi della varietà che preferite
casarecce o altro formato di pasta
gherigli di noce a piacere

Mondare il broccolo siciliano e lessare le cimette in abbondante acqua salata che poi utilizzerete per cuocere la pasta, pulire i carciofi, avendo l'accortezza di immergerli in acqua acidulata con il limone fino a quando non avrete finito con la loro pulitura, e metterli in padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e uno di peperoncino se gradito. Prima della fine della loro cottura aggiungere anche le cimette del broccolo nel frattempo lessate e scolate con un mestolo dalla loro acqua unendo anche i gherigli di noce. Cuocere la pasta nell'acqua di cottura del broccolo, scolare al dente e mantegare al condimento preparato. Buon appetito!

martedì 17 aprile 2018

Carciofi fritti pastellati...





























Se si va alla sagra del carciofo di Ladispoli...non si può tornare a casa senza una cassetta...e non si può non friggerli almeno la metà...uno tira l'altro!!!! Il punto forte? La pastella semplice e perfetta anche per chi è vegano perchè priva di uova...

Vi occorrono...
Carciofi della varietà che preferite 
farina q.b. 
acqua gassata q.b. 
sale e olio per friggere 
1 limone 

Per prima cosa preparare la pastella, mescolando fino ad ottenere una consistenza giusta (nè troppo densa, nè troppo liquida) la farina con l'acqua gassata, meglio se fredda, aggiungendo del sale fino e lasciare riposare. Nel frattempo, pulire i carciofi privandoli del gambo, delle foglie più esterne, di una parte della loro estremità e del loro cuore di paglia. Ridurli in spicchi e tuffarli in acqua acidulata con del limone. Portare a giusta temperatura in una capiente padella abbondante olio per frittura, immergere i carciofi nella pastella e friggerli poco alla volta fino a doratura. Adagiarli su carta assorbente per eliminarne l'unto in eccesso, metterli in un piatto o in una vaschetta di carta da paglia come abbiamo fatto noi e servire. Buonissimi anche da tiepidi o freddi! Buon appetito!

giovedì 12 aprile 2018

Polpette di ceci e gamberi alla paprika su letto di rucola...






Ancora ceci...ma questa volta sotto forma di polpetta...in abbinamento con il pesce per un connubio sfizioso...
Come sempre la praticità e la semplicità la fanno da padroni...

1 scatola di ceci già lessati o ceci secchi precedentemente tenuti in ammollo e cotti fino a tenerezza
1 generosa manciata di gamberetti surgelati 
1 pizzico di paprika dolce
1 spicchio d'aglio
pane grattato q.b.
semi di sesamo q.b. 
rughetta q.b. per accompagnare

Sciacquare i ceci dal loro liquido di conservazione, riunirli in una padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio e i gamberetti precedentemente sciacquati, insaporire con un pizzico di paprika e di sale e cuocere il tempo necessario che i gamberetti siano pronti. Togliere lo spicchio d'aglio, riunire il tutto nel bicchiere del mixer e frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Versarlo in una ciotola, aggiungere se necessario un pò di pan grattato per compattarlo e formare delle polpette. Passarle nel pangrattato arricchito con dei semi di sesamo e un pizzico di sale e adagiarle su una leccarda rivestita con della carta da forno. Infornare a 180/200° il tempo di portarle a doratura. Servirle accompagnate da della rucola condita per un piatto completo. Buon appetito!  

mercoledì 4 aprile 2018

Bruschetta di pane di segale con crema di ceci e olive e salmone affumicato...






La crema di ceci e olive è nata per accompagnare del pane in una cena vegetariana/vegana...l'idea dell'aggiunta del salmone è successiva...ma vi possiamo assicurare che è buonissima in entrambi i casi! Un'ottima e gustosa idea, senza salmone, per quando si hanno ospiti vegani a cena, ma anche una variante buonissima per tutti, con o senza pesce.

Vi  occorrono...
1 barattolo di ceci 
olive nere denocciolate (noi abbiamo abbondato, si vede dal colore della crema)
1 spiccio d'aglio
1 spolverata di paprika dolce
salmone affumicato
pane di segale o altri tipo a piacere

Runire e lasciare andare un pò in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio i ceci con le olive, salando leggermente e spolverando il tutto con un pò di paprika.  Frullare il tutto con un frullatore ad immersione avendo cura di togliere lo spicchio d'aglio se non piace e aggiungendo dell'altro olio a filo se dovesse essere necessario. Tostare il pane di segale, spalmarlo con la crema e completare, volendo, con del salmone affumicato. 

mercoledì 28 marzo 2018

Linguine asparagi selvatici e gamberetti...



Voglia di primavera...anche a tavola...con ciò che offre di buono la natura in questa stagione...gli asparagi selvatici raccolti personalmente da Stefano...una semplice bontà!

Vi occorrono...
linguine o altro formato di pasta a piacere
un mazzetto di asparagi selvatici o coltivati 
gamberetti surgelati o freschi a piacere

Sciacquare gli asparagi, privarli della parte finale del gambo più dura, e farli cuocere in padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio, del peperoncino e un dito d'acqua. Quando saranno quasi teneri, unire anche i gamberetti e saltare il tutto aggiungendo un pizzico di sale . Lessare nel frattempo le linguine in abbondante acqua salata, scolarle al dente e mantecare al condimento preparato.

venerdì 16 marzo 2018

Venerdì pesce...Totani ripieni al forno con olive nere e pomdorini...




Abbiamo utilizzato...
6 piccoli totani
olive nere denocciolate a piacere
pomodorini ciliegino q.b.
mollica di pane integrale q.b.
pangrattato
olio extra vergine d'oliva, sale e pepe

Iniziare pulendo i totani, privandoli della testa e della pelle, svuotando e pulendo bene la sacca, staccando le alette e tritandole insieme ai tentacoli. Ripassare per pochi istanti in una padella con un filo d'olio e uno picchio d'aglio il trito ottenuto e unirlo in una ciotola per preparare il composto del ripieno. Aggiungere la mollica di pane precedentemente ammollata nell'acqua e strizzata, olive nere denocciolate a rondelle, pomodorini ciliegino tagliati a tocchetti,  e condire il tutto con un filo d'olio, una presa di sale e una spolverata di pepe nero unendo, se necessario, del pangrattato per renderlo più compatto. Riempire i totani con la farcia, chiuderli all'estremità con uno stuzzicadente o con dello spago da cucina,  adagiarli in una pirofila con un filo d'olio  e infornarli per circa 20 minuti. Buon appetito!

lunedì 12 marzo 2018

Torta vegana al succo d'arancia...di Natalia di fusilli al tegamino



E' una torta che non ti aspetti...di una bontà...senza uova, latte e burro...di quei dolci leggeri che piacciono a noi...scoperta grazie alla bravissima Natalia del blog fusilli al tegamino...da gustare senza sensi di colpa...e rifare e rifare...prima che il tempo degli agrumi finisca...

Vi occorrono...(tra parentesi le nostre piccolissime modifiche)
250 g di farina 00 (noi 0, ma se l'avessi avuta avrei provato con quella integrale)
300 ml di succo d'arance da spremuta
l scorza d'arancia bio
50 ml di olio di semi
120 g di zucchero semolato ( 100 g di zucchero di canna)
gocce di cioccolato q.b. (noi cioccolato fondente a scaglie)
1 bustina di lievito

Unire gli ingredienti secchi in una ciotola, aggiungere quelli liquidi e mescolare il tutto. Incorporare il cioccolato (io preferisco aggiungerlo sempre alla fine sulla superficie), versare il composto su di uno stampo foderato nel nostro caso con della carta da forno e cuocere in forno ventilato a 160° per circa mezz'ora.



lunedì 5 marzo 2018

Il nostro banana bread...con cioccolato fondente e noci



Iniziamo la settimana in dolcezza e con un carico d'energia per affrontarla al meglio...questo dolce è perfetto per una gustosa colazione o merenda!

Vi occorrono...
2 uova
100 g di zucchero di canna
150 ml di acqua
100 ml di olio di semi
1 banana matura
300 g di farina integrale
cioccolato fondente e noci a piacere
1 bustina di lievito

Sbattere le due uova intere con lo zucchero,  unire a filo l'olio e l'acqua continuando a mescolare e aggiungendo la banana matura schiacciata. Incorporare la farina con il lievito e mescolare il tutto. Rivestire con carta a forno uno stampo da plum-cake, versare metà del composto, arricchirlo con del cioccolato fondente a scaglie e delle noci tritate, aggiungere il restante impasto e ultimare con delle altre noci e cioccolato. Infornare a 160° modalità ventilata per 30 minuti circa, io mi avvalgo sempre della prova stecchino.

martedì 27 febbraio 2018

Sformatino di cavolfiore con arachidi e olive...



 

Come rendere appetitoso anche un cavolfiore...che sicuramente non è tra i nostri preferiti...

Vi serviranno...
1 cavolfiore bianco
olive nere denocciolate q. b.
1 mozzarella
arachidi q.b.
pangrattato (noi integrale)
olio extra vergine d'oliva, sale e pepe nero a piacere

Lessare le cimette del cavolfiore in acqua salata e, una volta tenere, scolarle per bene. In una pirofila unta d'olio spargere del pangrattato e versare la metà delle cimette lessate schiacciandole leggermente con una forchetta per formare uno primo strato. Aggiungervi sopra delle olive nere denocciolate e metà della mozzarella (noi la passiamo allo schiaccia patate per tritarla al meglio) condendo il tutto con un filo d'olio. Formare il secondo e ultimo strato dello sformatino aggiungendo nuovamente i restanti cavolfiori, le olive, la mozzarella rimasta e una manciata di arachidi. Condire il tutto con un altro filo d'olio, una spolverata di pangrattato e una macinata di pepe nero a piacere. Infornare a 180° per circa un quarto d'ora. Buon appetito!

venerdì 23 febbraio 2018

Trofie fresche con carciofi, gamberetti e granella di pistacchi...

Venerdì, come da tradizione, almeno a casa nostra, pesce...

Abbiamo utilizzato...
2 carciofi varietà "pugliesi"
200 g di gamberetti surgelati
trofie fresche o se preferite altro formato 
granella di pistacchi a piacere

Iniziare pulendo i carciofi, metterli a bagno in acqua e limone per non farli annerire e tagliarli finemente. Cuocerli in una padella in cui avrete aggiunto un filo d'olio extra vergine d'oliva, uno spicchio d'aglio e del peperoncino se gradito. Quando saranno quasi teneri, aggiungere anche i gamberetti ancora surgelati, salare il tutto, e portare a cottura. Lessare la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e mantegarla al condimento preparato. Ultimare con della granella di pistacchi a piacere. Buon appetito!



lunedì 19 febbraio 2018

Fusilli integrali con pesto di rucola e noci e pomodorini...





Sempre alla ricerca di ricette gustose, veloci e semplici e perché no, sane...per variare con fantasia...
Vi occorrono...
pomodorini
rucola
gherigli di noci
fusilli integrali o altro formato di pasta a piacere
olio extra vergine d'oliva, sale e peperoncino se gradito

Lessare la pasta in abbondante acqua salata, nel frattempo riunire nel bicchiere del mixer della rucola, qualche gheriglio di noce, un filo d'olio extra vergine d'oliva, un pizzico di sale e frullare il tutto fino ad ottenere un "pesto". Versare la salsa in una capiente ciotola, allungarla con uno/due cucchiai di acqua di cottura della pasta e aggiungervi i pomodorini precedentemente conditi con olio e sale, mantecarvi infine la pasta cotta al dente. Se piace, aggiungere del peperoncino e guarnire a piacere con altre noci a pezzetti. Buon appetito!

giovedì 15 febbraio 2018

Cous cous di cozze, salmone e surimi







 

Prepariamo spesso il cous cous di pesce...questa è una delle varianti..

Vi occorrono...

2 tranci di salmone fresco
1,5 kg di cozze 
surimi q. b. ( in salamoia per noi)
500 cous cous

Mettere in una padella con un filo d'olio i due tranci di salmone, salarli leggermente e cuocerli per breve tempo da entrambi i lati, in modo da poter poi togliere con facilità la pelle, le eventuali lische e sminuzzare la polpa. Pulite le cozze, versarle in una padella con un pò d'olio, uno spicchio d'aglio,  del peperoncino, del prezzemolo e del pepe nero a piacere e farle cuocere a fuoco lento con il coperchio il tempo necessario che i loro gusci si aprano. Una volta fredde, sgusciarne una buona parte e lasciarne alcune intere per guarnire il piatto.  Conservare il sughetto rilasciato dalle cozze in cottura per bagnare all'occorrenza il cous cous.
Sciacquare il surimi in salamoia, ridurlo in pezzi e aggiungerlo al salmone sminuzzato e alle cozze riuniti in una capiente ciotola. Cuocere il cous cous secondo le indicazioni riportate sulla confezione
e mantegarlo al condimento di pesce preparato. Buon appetito!







venerdì 9 febbraio 2018

Polpette di pane e verza


Un'alternativa vegana ma ugualmente sfiziosa alla classica polpetta di carne da proporre come aperitivo o secondo ed un modo gustoso per impiegare la verza non tanto amata in casa... Vi occorrono... foglie di verza mollica di pane a piacere farina di mais per l'impanatura mix di semi olio extra vergine d'oliva e sale Lavare le foglie di verza, sminuzzarle e passarle in padella fino a quando non saranno tenere con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio aggiungendo a piacere, oltre al sale, del peperoncino o del pepe nero. Una volta fredda la verza, unirla in una ciotola insieme alla mollica di pane ammollata precedentemente nell'acqua, amalgamare il composto aggiungendo se necessario un pizzico di sale e del pangrattato qualora fosse poco compatto. Formare le polpette, passarle nella farina di mais a cui sono stati uniti i semi, adagiarle in una teglia rivestita con carta da forno e infornare a 180° fino a doratura per circa 15 minuti.

giovedì 1 febbraio 2018

Strudel integrale di scarola con noci e pinoli






Per un'antipasto o piatto unico!
Vi occorrono... 
300 g di farina integrale più q.b. per la lavorazione 
150 ml di acquua 
100 ml di olio extravergine 
1 cucchiaino di sale fino 
semi di lino, girasole, sesamo e papavero a piacere 
1 cespo di scarola 
pinoli e gherigli di noci a piacere 
Preparare la base dello strudel amalgamando la farina con l'acqua, l'olio, il sale e l'aggiunta dei semi e lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e morbido. Mondare la scarola e lessarla in acqua salata. Ripassarla in padella con un filo d'olio, uno spicchio d'aglio, del peperoncino e l'aggiunta della frutta secca. Stendere sottilmente l'impasto su di un foglio di carta da forno in modo da formare un rettangolo, ungerlo con dell'olio, aggiungere la scarola ripassata che si sia nel frattempo raffreddata, arrotolarlo su se stesso con l'aiuto della carta da forno, sigillarne l'estremità ripiegando i bordi e guarnire con altra frutta secca, un filo d'olio e un pizzico di sale. Infornare su di una teglia rivestita con carta da forno a 180° gradi per 30/40 minuti circa.

domenica 28 gennaio 2018

Torta integrale di mele e mandorle





La base è sempre quella della torta all’acqua (qui trovate il procedimento) a cui questa volta abbiamo aggiunto delle mele e delle mandorle. Per renderla ancora più leggera, ultimamente siamo soliti diminuire lo zucchero e la quantità di olio a favore dell’acqua...

Ingredienti...
3 uova
100 g di zucchero di canna
100 ml di olio di semi
150 ml di acqua
300 g di farina integrale
2 mele (noi gialle)
lamelle di mandorle q.b.
1 bustina di lievito 
A piacere scorza di limone 
Zucchero a velo

giovedì 18 gennaio 2018

Datteri e Pancetta...

Ingredienti...

Datteri 
Pancetta
Stecchini



 

 

Aprire i Datteri a metà e tagliare la pancetta a strisce. una volta tagliata inserire la Pancetta all'interno del Dattero e chiudere con uno stecchino. Cuocere in forno per 5-10 min a 160°

 

 


 

 

martedì 14 febbraio 2017

lunedì 20 giugno 2016

Insalata con avocado, gamberetti e pinoli...



Un piatto leggero, estivo e soprattutto veloce senza rinunciare al gusto...
A piacere vi occorrono...
Insalatina da taglio
Rughetta
Gamberetti sgusciati congelati
1 avocado maturo 
Pinoli
1/2 limone
Olio extra vergine d'oliva e sale 

Bollire per qualche minuto i gamberetti ancora congelati in poca acqua. Sbucciare l'avocado, tagliarlo a cubetti e irrorarlo con il succo di mezzo limone. Mondare le insalate, aggiungervi i gamberetti, i pinoli sgusciati e l'avocado. Condire a piacere con olio e sale e buon appetito! Ciao! 




mercoledì 15 giugno 2016

Burger di ceci e zucchine




Un'ottima alternativa al tradizionale hamburger!
Da gustare così com'è o in mezzo a due fette di pane  per un bel panino vegetariano! 

Ho ottenuto 5 burger con...
3 zucchine romanesche
1 barattolo di ceci lessati
1 mozzarella da 100 g
4 cucchiai circa di pane grattato 
Olio extra vergine d'oliva, sale e pepe q.b.

Grattugiare le zucchine e cuocerle in una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, aggiungere poco dopo i ceci e condire il tutto con sale e pepe. Frullare il composto, versarlo in una ciotola, aggiungere una mozzarella tritata e qualche cucchiaio di pane grattato fino ad ottenere la giusta consistenza per lavorarlo al fine di ottenere dei burger. Passarli in una padella anti aderente con un filo d'olio fino a quando su entrambi i lati non si sarà formata una leggera crosticina. Buon appetito! Ciao!